Programma – Istruzione

Istruzione

Istruzione scolastica, superiore, universitaria, di ricerca scientifica e tecnologica.

8.1 Diritto di Accesso alla Tecnologia

Il Partito Pirata Italiano intende ottenere il riconoscimento legale del diritto del cittadino ad accedere alla Tecnologia che è disponibile in ogni singolo momento storico nel suo paese.

Il Diritto di Accesso alla Tecnologia viene violato ogni volta che una azienda si rifiuta di produrre un oggetto di cui possiede i brevetti per ragioni economiche (scarsa remuneratività) o strategiche (logiche di scambio con altre aziende). In questo caso, la responsabilità è dell’azienda e l’intervento dovrà essere teso all’esproprio del brevetto.

Il Diritto di Accesso alla Tecnologia viene violato ogni volta che un cittadino non può accedere ad una tecnologia di carattere medico, e di rilevante importanza per la qualità della sua vita, per ragioni economiche o di altro tipo. In questo caso, la responsabilità è dello Stato e l’intervento dovrà essere teso alla copertura dei costi ed alla soluzione dei problemi tecnici di fornitura.

 

8.2 Eliminazione degli esami scolastici di fine anno, riforma completa della scuola

1. eliminare tutti gli esami di fine anno

2. non sostituirli con nulla: sono stupidi e non servono

2.a. si può anche decidere di lasciare la “tesina”, se e solo se influirà sul voto finale in percentuale minima ma ragionevole, tipo 5%

3. come voto di uscita, fare una media pesata (secondo criteri da definire) delle medie voto degli anni precedenti

3.a. per esempio gli ultimi anni possono pesare un po’ più dei primi, le materie ovviamente devono pesare in base alla quantità di ore che hanno, etc.

3.b. per tale media si considerino solo gli anni in cui lo studente è stato promosso

4. istituire una commissione di riforma della scuola, che a livello superiore preveda l’eliminazione del concetto di “promozione e bocciatura”, in favore di un sistema a esami stile universitario

5. elaborare e applicare quanto previsto nel programma del PP-DE: https://www.piratenpartei.de/education/

15/07/2012 https://agora.partito-pirata.it/issue/show/464.html

Il Partito Pirata inoltre sostiene la Legge di Iniziativa Popolare “Per una buona scuola per la Repubblica”

22/01/2015 https://agora.partito-pirata.it/issue/show/2774.html

 

8.3 Storia delle religioni al posto della religione cattolica

In tutte le scuole della Repubblica Italiana, pubbliche e private, di ogni ordine e grado, dove la legge attuale prevede l’insegnamento della religione cattolica, questa materia viene sostituita dalla materia “storia delle religioni” secondo un programma ufficiale redatto dal ministero della pubblica istruzione. Gli insegnanti devono avere competenze specifiche (es: laurea in scienze religiose, antropologia, filosofia) ed essere laici.

E’ data facoltà alle scuole private di inserire nei propri corsi l’insegnamento di materie religiose aggiuntive, secondo un programma conforme a quello approvato dal ministero competente (istruzione, università e ricerca), per un totale di ore settimanali non superiore a due.

15/01/2013 https://agora.partito-pirata.it/issue/show/1141.html

 

8.4 Libri scolastici con licenza GFDL compatibile o ancora più libera

Il Partito Pirata pretende sia riconosciuto il diritto degli studenti alla libera condivisione e miscelamento della cultura, inclusi i diritti di accesso e modifica del codice sorgente dei propri libri di testo.

Licenze gradite, lista non esaustiva: GPL (anche se è una licenza per software, si adatta bene ai sorgenti LaTeX), GNU Free Documentation License, Kopimi…

Possibile infrastruttura: testi scritti in LaTeX, rilasciati con una delle licenze sopra e mantenuti in repo git, con un trac di supporto. Sia repo che wiki sono sostituibili; LaTeX no, le alternative sono indesign/scribus e LibO/MSOffice, in un caso abbastanza complicato e poco portabile, complicato da modificare; nel secondo qualitativamente troppo scadente.

05/10/2012 https://agora.partito-pirata.it/initiative/show/1367.html

Flattr this!