Programma – Infrastrutture, Trasporti, Poste e Telecomunicazioni

Infrastrutture, Trasporti, Poste e Telecomunicazioni

Programmazione, realizzazione e vigilanza delle grandi opere infrastrutturali di rilievo nazionale comprese idrauliche ed elettriche

4.1 Partecipazione Orizzontale ad Internet

Il Partito Pirata Italiano ha elaborato una proposta di legge (in continua evoluzione) che implementi la seguente volontà Assembleare:

  • Diritto al server casalingo:

Gli Internet Service Provider (ISP), cioè le ditte e organizzazioni offerenti accesso all’Internet, non possono vietarti di mantenere servizi in casa. Clausole di questo tipo sono invalide e da rimuovere dai contratti.

  • Diritto all’utilizzo di tutti i protocolli Internet:

Clausole che vietano l’uso di certi protocolli Internet come quelli per la messaggistica sono invalide e da rimuovere dai contratti.

  • Diritto ad un accesso Internet meno asimmetrico:

Tenuti in dovuta considerazione i limiti insiti nella tecnologia utilizzata per la connessione ad Internet, ti deve essere consentita la scelta sulle modalità d’utilizzo perché tu possa sfruttare appieno la capacità di trasmissione della tua connessione, sia in upload che in download, a seconda delle tue necessità.

  • Diritto ad un nome di dominio fisso:

In un’interfaccia web e un interfaccia automatizzata (cosiddetta API), usando un protocollo standard definito nei dettagli tecnici di questa legge, hai la possibilità di dare un nome al tuo indirizzo Internet (IP) nell’ambito di un dominio provveduto dall’ISP (per esempio pinco42.example.net). L’ISP può offrirti il servizio di acquisto di un dominio più elegante. Anche il servizio di email, se provveduto dall’ISP, deve utilizzare tale dominio fisso. Se hai acquistato altrove un tuo dominio, devi avere parimenti il diritto di utilizzarlo a tale scopo. Nota: che l’IP pubblico sia statico o il nome di dominio si adatti automaticamente ad un IP dinamico, è una scelta tecnica da parte degli ISP.

  • Diritto ad un IPv6 pubblico e statico:

Gli indirizzi IPv4 sono limitati, per cui ha senso assegnarli dinamicamente all’atto della connessione ed in alcuni casi può aver senso configurarli in via indiretta con la Network Address Translation (NAT). IPv6 non conosce questo problema di scarsità, per cui non c’è alcun motivo per non darti un’intera classe (almeno 2^16) di indirizzi IPv6 statici, e farteli gestire come vuoi.

  • Diritto alla migrazione dei servizi e della sicurezza della casella di posta cessata:

Se non hai scelto di acquistare un dominio proprio ma hai utilizzato un dominio e una casella postale forniti dall’ISP, al termine del contratto hai il diritto di indirizzare il sottodominio ad un servizio di nome (DNS) differente (in genere del nuovo ISP), allo scopo di continuare l’adopero per la durata di dieci anni. In questo periodo puoi migrare i tuoi servizi e le caselle postali ad un nuovo dominio senza rischiare che nuovi clienti del vecchio ISP si impossessino della tua casella, per esempio a scopo di furto d’identità.

 

4.2 Trasparenza delle Infrastrutture Esistenziali

Proposta di legge per la Trasparenza delle Infrastrutture di Governo Esistenziali

Proposta del Partito Pirata per il Senato di Berlino – Basata sul lavoro precedente svolto da Mehr Demokratie, Transparency International ed il Chaos Computer Club.

Sunto

La legge di trasparenza approvata dal Senato di Amburgo ed in preparazione in molti altri land della Germania apre ai cittadini nuove possibilità di formazione di opinione democratica e consente il controllo democratico delle attività governative. Con la pubblicazione automatica di informazioni da parte delle autorità statali si rendono trasparenti i processi decisionali degli enti governativi, evitando ritardi e burocrazia delle interrogazioni e di fatto semplificando la gestione e archiviazione di tali documenti. Si risolvono a priori anche eventuali dispute riguardo alla consegna di tali dati, si permette l’analisi e il confronto automatizzato di procedure e decisioni simili in regioni e comuni diversi della nazione, ma anche tra nazioni europee. Molte autorità hanno già intrapreso iniziative di cosiddetto open-data, perciò questa nuova legge non esigerà grandi cambiamenti da un punto di vista burocratico, bensì definisce un quadro formale riguardo alle esigenze legali per tali sistemi di open-data dando un nuovo strumento di trasparenza e democraticità in mano al cittadino.

Elenco delle novità:

  • Introduzione di un registro centralizzato di informazioni nel quale sono raccolte tutte le pubblicazioni previste da questa nuova legge (§2 comma 5).
  • Diritto d’accesso attivo, libero, immediato (sezione 1) e su richiesta (sezione 2), ove necessario soggetto a tassa (§ 13 comma 4).
  • Gli obblighi di pubblicazione riguardano la prima pagina delle decisioni del Senato, le comunicazioni del Senato alla Camera dei Rappresentanti, le risoluzioni in seduta aperta o chiusa, unitamente alle relative verbalizzazioni ed allegati, i contratti riguardanti servizi essenziali con annessi documenti del concorso, la concessione e i documenti accompagnanti il progetto dopo la stipulazione del contratto, i piani di bilancio, il lavoro, la gestione, l’organizzazione, la distribuzione commerciale e l’archiviazione, le linee guida globali, le istruzioni e le regolamentazioni tecniche, le statistiche ufficiali e le relazioni di attività, i rapporti e studi che hanno influito nella decisione dell’autorità o la loro preparazione, i dati geografici, i risultati di rilevazioni, le osservazioni e le indagini riguardo effetti ambientali nocivi, i rischi ambientali e sullo stato dell’ambiente, svolti caso per caso dalle autorità al di fuori della regolare attività di controllo; e riguardano i registri catastali pubblici, i piani pubblici, in particolare sull’uso del suolo urbano e i piani di paesaggistica; le disposizioni essenziali di licenze edilizie concesse e rifiutate, le decisioni preventive, gli ordini di conservazione, le sovvenzioni e i premi, i principali dati delle aziende a partecipazione statale compresa una descrizione delle quote annuali e prestazioni accessorie per il livello esecutivo (§ 3).
  • I dati personali sono protetti eccetto quando si tratta dei dati di controparti contrattuali, i nomi di periti, studi, dati geografici e dati di concessioni e sovvenzioni (§ 4).
  • Rimozione della limitazione a persone naturali e giuridiche in modo che possano fare richiesta anche associazioni ed iniziative civiche (§ 1 comma 2).
  • Regolamenti chiari e precisi per parti di istituzioni in situazioni degne di protezione (per esempio le magistrature) (§5), la protezione di interessi pubblici (§6), segreti aziendali (§7), e casi che ricadono sotto al limite della bagatella (§9).
  • Autorità ai sensi della presente legge è qualsiasi organo che svolge funzioni di pubblica amministrazione; sono autorità anche persone fisiche o giuridiche di diritto privato che svolgono attività pubbliche, in particolare quelle di infrastruttura esistenziale (acqua, energia, rifiuti ecc), svolge servizi pubblici o di bene comune sotto il controllo del governo o di una sua persona giuridica.

Attuale testo della proposta presentata alla Camera disponibile all’indirizzo [1]

 

4.3 Diritto alla Comunicazione

Il Partito Pirata intende ottenere il riconoscimento legale del diritto del cittadino a comunicare con qualunque altra persona in qualunque momento ed in qualunque modo.

Il Diritto alla Comunicazione viene violato ogni volta che al cittadino viene negato l’uso di un canale di comunicazione per ragioni tecniche o commerciali risolvibili con ragionevole facilità. Consideriamo un esempio eclatante di violazione di questo diritto la negazione del libero uso di sistemi Wi-Fi dentro e fuori del domicilio privato. Consideriamo un esempio eclatante di violazione di questo diritto la negazione o la limitazione dell’uso di sistemi di File sharing (Peer-to-Peer), già messa in atto da alcuni governi.

 

Flattr this!