Uncategorized

Nuova confederazione Pirata in Spagna

NUOVO PIRATA CONFEDERAZIONE IN SPAGNA

17 Novembre 2013 Fabián Plaza Miranda
È nata la Confederazione Pirata Spagnola. La scorsa settimana , i rappresentanti di cinque diversi Partiti Pirata in Spagna (Andalusia, Estremadura, Galizia, Madrid, Catalogna e La Rioja) hanno sottoscritto gli statuti ufficiali della nuova formazione politica. Così, la Confederazione dei Pirati sarà meglio in grado di competere in eventuali future elezioni in Spagna. Questa confederazione è non-esclusiva e aperta a tutti i gruppi di pirati che esistono o possono essere forndati in Spagna.

Fino ad ora, i cinque membri fondatori hanno lavorato esclusivamente nel proprio territorio senza competere tra di loro. C’era una rete informale di cooperazione a maglie larghe, ma aveva una base “in buona fede”. Ci si aspettava di collaborare, ma tecnicamente non era richiesto.

L’idea sembra aver funzionato bene. Da questa rete sono emersi diversi progetti comuni. Per esempio, la creazione di questa iniziativa “Parents 2 Parents P2P” (un database di libri di testo scaricabili gratuitamente per i genitori che non potevano permettersi di pagare i costosi libri di scuola per i loro figli). O il progetto #SocialSOS (una directory di servizi sociali che permettono agli strati svantaggiati della popolazione di coprire i loro bisogni di base … e dove coloro che sono disposti ad aiutare possono aderire ed essere raggiungibili). O il #Megacomplaint, una denuncia congiunta delle persone colpite dalla chiusura del servizio di Megaupload.

Dopo aver visto di poter facilmente lavorare insieme, i partiti della Confederazione hanno deciso di utilizzarlo come modo per rafforzare i legami tra i suoi membri. Il loro desiderio è quello di condividere idee ed esperienze, per comunicare più da vicino e formare un fronte comune in vista delle prossime elezioni europee del prossimo anno. In questo campo particolare, il loro obiettivo è quello di seguire il programma elettorale comune europeo Pirata.

La creazione della Confederazione Pirata ha raggiunto i media mainstream, cosa abbastanza inusuale in Spagna (dove le notizie pirata tendono ad essere ignorate). I giornalisti sono stati incuriositi dal fatto che la Confederazione è stata creata utilizzando la democrazia diretta. Questo concetto è straniero in un paese che è abituato a vedere i partiti politici essere governati solo dalla loro elite.

Ma la verità è che tutta la Confederazione si è formata collettivamente. Il primo gruppo di lavoro ha creato il progetto originale degli statuti. In seguito, ogni partito ha votato i propri emendamenti. Sono stati discussi e votati nuovamente dalla task force, e inclusa nel progetto. Anche in questo caso, ciascun membro ha votato se accettare o meno il nuovo testo. È stato accettato all’unanimità, e così è diventato il documento ufficiale per statuto del partito.

I membri fondatori sperano questa sia una prova del fatto che la loro volontà di lavorare in comune può essere più forte di qualsiasi piccole differenze in termini di posizioni.