Partito

Statuto

Lo statuto è il nostro atto di nascita, che stabilisce scopi e finalità e regola la vita interna ed il funzionamento del Partito Pirata Italiano 

Manifesto

Rappresenta il nostro “Testo Sacro” Il Codice dei Pirati – Pirates without Borders

Regolamenti

Ogni decisione approvata si inserisce in un insieme di regolamenti che normano la vita del Partito

Approfondisci

Partecipa

Per aderire al Partito Pirata è necessario venire “certificati” di persona da altri pirati negli incontri fisici sul territorio o utilizzando la Certificazione remota  (con verifica tramite videochiamata) percorsi elaborati per garantire la riservatezza dei dati, la sicurezza e la legittimità democratica dell’Assemblea elettronica (un voto una persona reale);

infatti con la qualifica di socio si acquista il diritto di partecipare all’Assemblea Permanente (l’insieme di TUTTI gli iscritti),  ottenendo l’accesso alla piattaforma online Liquid Feedback, strumento decisionale del Partito Pirata Italiano

Approfondisci

Storia

Il Partito Pirata Italiano nasce per volontà di un gruppo di attivisti iscritti alla mailing list “no1984.org”.

Nella mailing list “no1984.org” nell’aprile del 2006 si discuteva dei problemi che possono sorgere con tecnologie quali i DRM e il Trusted Computing che in quel momento sembrava potessero avviare la nostra società nel solco del romanzo “1984”.

In quel periodo arriva la notizia che Rickard Falkvinge, in Svezia, ha messo in Rete il sito Piratpartiet.se, per difendere The PirateBay, un sito, anch’esso svedese, che ospita magnet link e .torrent file che permettono agli utenti di condividere contenuti tramite BitTorrent e che è accusato di violare il copyright.

Approfondisci

Close Windows, Open Doors

Aderisci anche tu alla campagna "Update from Windows 8".
Torna libero: passa a Linux.

Ultime notizie & novità

Rassegna stampa e Approfondimenti

Produzione paritaria e localizzazione: la risposta al trumpismo

Produzione paritaria e localizzazione: la risposta al trumpismo

Pubblicato il 29-11-16

Riportiamo la traduzione italiana di questo articolo a firma di Michael Bauwens, fondatore della P2P Foundation. Abbiamo bisogno di un approccio incentrato sui beni comuni, basato sulla produzione tra pari e che segua la regola del “progettato globalmente,...

Leggi tutto
Firme false? Need for SPID

Firme false? Need for SPID

Pubblicato il 25-11-16

Qualche settimana fa abbiamo condiviso e rilanciato la campagna dei Radicali per introdurre la possibilità di sottoscrivere online referendum e leggi d’iniziativa popolare attraverso lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Un’ipotesi che, se...

Leggi tutto
Lo chiamavano maggioritario: vincere prendendo meno voti

Lo chiamavano maggioritario: vincere prendendo meno voti

Pubblicato il 18-11-16

La vittoria di Donald Trump negli Stati Uniti ha fatto tornare “di tendenza” un dibattito non certo nuovo: quello sul sistema elettorale statunitense, un maggioritario che consente -ed è accaduto più di una volta- di vincere anche a chi prende meno voti...

Leggi tutto
Più che la banda ultra-larga serve l’educazione

Più che la banda ultra-larga serve l’educazione

Pubblicato il 14-11-16

Ogni tanto, a intervalli irregolari, nel nostro Paese i media e qualche politico desideroso di far la figura di chi è “connesso col presente” riesumano la storia dell’arretratezza italica nell’ambito digitale, e immancabilmente tornano a...

Leggi tutto
Elezioni USA: parla Joe Klein, chairman dell’US Pirate Party

Elezioni USA: parla Joe Klein, chairman dell’US Pirate Party

Pubblicato il 6-11-16

Le elezioni negli USA si svolgeranno dopodomani, e mai come stavolta risulta evidente l’insoddisfazione di larga parte dell’opinione pubblica rispetto a un sistema politico che permette di scegliere -diremmo in Italia- tra la padella e la brace (ben altri...

Leggi tutto
Platform Cooperativism, ossia la Sharing Economy equa e solidale

Platform Cooperativism, ossia la Sharing Economy equa e solidale

Pubblicato il 4-11-16

Il termine Platform Cooperativism nasce 2 anni fa, grazie ad un pezzo a firma di Trebor Scholz su Medium, che evidenziava i principali aspetti critici dei colossi della Sharing Economy, specialmente per ciò che riguarda i diritti dei lavoratori. A quel modello...

Leggi tutto

Il Programma dei Pirati

Dalla trasparenza dello Stato ai diritti civili digitali.