Partito

Statuto

Lo statuto è il nostro atto di nascita, che stabilisce scopi e finalità e regola la vita interna ed il funzionamento del Partito Pirata Italiano 

Manifesto

Rappresenta il nostro “Testo Sacro” Il Codice dei Pirati – Pirates without Borders

Regolamenti

Ogni decisione approvata si inserisce in un insieme di regolamenti che normano la vita del Partito

Approfondisci

Partecipa

Per aderire al Partito Pirata è necessario venire “certificati” di persona da altri pirati negli incontri fisici sul territorio o utilizzando la Certificazione remota  (con verifica tramite videochiamata) percorsi elaborati per garantire la riservatezza dei dati, la sicurezza e la legittimità democratica dell’Assemblea elettronica (un voto una persona reale);

infatti con la qualifica di socio si acquista il diritto di partecipare all’Assemblea Permanente (l’insieme di TUTTI gli iscritti),  ottenendo l’accesso alla piattaforma online Liquid Feedback, strumento decisionale del Partito Pirata Italiano

Approfondisci

Storia

Il Partito Pirata Italiano nasce per volontà di un gruppo di attivisti iscritti alla mailing list “no1984.org”.

Nella mailing list “no1984.org” nell’aprile del 2006 si discuteva dei problemi che possono sorgere con tecnologie quali i DRM e il Trusted Computing che in quel momento sembrava potessero avviare la nostra società nel solco del romanzo “1984”.

In quel periodo arriva la notizia che Rickard Falkvinge, in Svezia, ha messo in Rete il sito Piratpartiet.se, per difendere The PirateBay, un sito, anch’esso svedese, che ospita magnet link e .torrent file che permettono agli utenti di condividere contenuti tramite BitTorrent e che è accusato di violare il copyright.

Approfondisci

Close Windows, Open Doors

Aderisci anche tu alla campagna "Update from Windows 8".
Torna libero: passa a Linux.

Ultime notizie & novità

Rassegna stampa e Approfondimenti

Cosmopolitica o fuffacosmica?

Cosmopolitica o fuffacosmica?

Pubblicato il 23-02-16

È nato in questi giorni un nuovo progetto politico partecipativo: Cosmopolitica. L’annuncio è di quelli ormai divenuti classici: un partito aperto, per riavvicinare le persone alla politica, renderle partecipi e attive, senza leader autoproclamati e lontano dai...

Leggi tutto
Cari governi europei: non mettete in pericolo le reti WiFi libere e aperte!

Cari governi europei: non mettete in pericolo le reti WiFi libere e aperte!

Pubblicato il 21-02-16

I progetti che costruiscono reti WiFi aperte per la comunicazione, usando software personalizzato nei router, hanno un ruolo molto importante nel fornire ai rifugiati l’accesso a Internet. Lo scorso anno, quasi completamente all’insaputa del pubblico, è...

Leggi tutto
#generazionecancellata

#generazionecancellata

Pubblicato il 17-02-16

di Leonardo Zampi | 17/02/2016 Non è passata neanche una settimana dal botta e risposta tra il Ministro dell’Istruzione Giannini -che aveva esultato alla notizia della vittoria di alcuni ricercatori italiani del bando europeo ERC Consolidator- e la stizzita...

Leggi tutto
Family Day: obbedienza acritica a dogmi antichi

Family Day: obbedienza acritica a dogmi antichi

Pubblicato il 30-01-16

La difficoltà ad approvare minime leggi sulle unioni civili in Italia, è segno di un’arretratezza culturale, purtroppo difesa e promossa dalla religione. Al di là dell’attuale DDL Cirinnà o delle precedenti proposte (Pacs, Dico, ecc.): qual è...

Leggi tutto
#JeSuisAdamo

#JeSuisAdamo

Pubblicato il 19-12-15

di Leonardo Zampi | 19/12/2015 “L’informazione è potere. Ma come tutti i poteri, ci sono quelli che vorrebbero tenerlo per sé” diceva Aaron Swartz; in questo caso, però, non era certo stato il primo a sottolineare questo concetto. In fin dei conti...

Leggi tutto
Open Source Business Model

Open Source Business Model

Pubblicato il 30-11-15

di Leonardo Zampi | 30/11/2015 “Può esistere una libera economia di mercato in cui la competizione non sia basata sul controllo delle informazioni ma su altri fattori (…)?” Questa era la domanda che il filosofo e scrittore finlandese Pekka Himanen si poneva in...

Leggi tutto

Il Programma dei Pirati

Dalla trasparenza dello Stato ai diritti civili digitali.